Pastéis de nata noti come Pastéis de Belem


Questa ricetta l’ho appresa durante un viaggio a Lisbona. Mi sono innamorata perdutamente di questo dolce, che ha una storia veramente interessante. Vi suggerisco di vedere su Wikipedia.

La pasticceria che si trova proprio nel quartiere di Belem, accanto al Monsteiro de Jeronimos ne sforna centinaia al giorno. E’ inutile dire che il dolce è meravigliosamente buono, delicato e golosissimo. I pasticceri portoghesi fanno un giuramento di non rivelare a nessuno l’ingrediente “segreto” che questi splendidi dolci conservano dal 1800.
Ne ho mangiati tanti a Lisbona, lo confesso e non solo nella pasticceria di Belem, ma anche in altre meno famose ma altrettanto buone, per non parlare delle pasticcerie di Oporto. Insomma il pastéis è il dolce nazionale Portoghese e oggi con umiltà  gli rendo omaggio, anche perchè Lisbona è una città meravigliosa, ricca di sapori, colori e cultura.
Ho cercato di riprodurli, facendo anche ricerche su ricerche, ricordando il sapore unico ed inconfondibile, ma non ho ben capito quale sia l’ingrediente segreto, c’e’ chi dice le patate, bah! Consiglierei di fare la sfoglia da se, ma temo che per motivi di tempo sia meglio comprarla.
Questa dose è per circa 12 formine:

Tempo di cottura: 20 min. a 250°

Pastéis de Nata:

2 confezioni di pasta sfoglia

Per il caramello
200 g di zucchero
150 ml di acqua
1 scorsa di limone
2 bacche di cannella

Per la crema da stemperare con la farina e le uova

200 ml di panna
50 ml di latte
35 g di farina
2 tuorli + 1 uovo intero

Procedimento:
stendere la pasta sfoglia e dare la forma di un quadrato. In seguito arrotolarla, avendo cura di pressare per far uscire un rotolo compatto.

Tagliare poi la pasta a dischetti di 2 cm che poi verserete negli stampini imburrati. Ho usato quelli delle crostatine in alluminio, che sono verosimili ai pastéis originali. Aiutatevi con le dita e pressate la pasta contro le pareti, bagnandovi le punta delle dita. Disponete gli stampini su una teglia da forno e passate alla preparazione della crema. Sciogliere la farina con poco latte tiepido e togliere eventuali grumi. Il restante latte e panna vanno messi sul fuoco e non vanno fatti bollire, aggiungere il latte/panna caldi al composto di cremina e lasciar freddare. In un pentolino sciogliere lo zucchero con l’acqua, la cannella e la buccia di limone e portare a bollore per 5 minuti. Una volta ottenuto il caramello, lasciare freddare e filtrare con un colino. Unire il caramello ormai freddo alla crema di farina e incorporare per bene tutti gli ingredienti. Le uova vanno aggiunte solo quando il liquido sarà freddo, altrimenti rischiate di farle cuocere. Riempite le formine a metà e infornare per 20 minuti a 250°
Fate raffreddate e servite con cannella o zucchero a velo. I Pastéis a Lisbona vanno mangiati rigorosamente spolverizzati di cannella . Se non vi piace la cannella optate per lo zucchero a velo. Buona pausagolosa portoghese…

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dolci, dolci portoghesi, Lisbona, pasteis de nata. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...