Mandorle caramellate


Non c’è dolce più goloso ed evocativo di una mandorla caramellata…A me ricorda molto l’infanzia, le bancarelle imbandite delle sagre o del santo protettore. Il week end scorso in quel di Pizzoli (AQ), la mia carissima parente acquisita Paola, mi ha mostrato come le prepara. La facilità di esecuzione è palese, una vera e propria pausagolosa nelle giornate più fredde, mentre il natale godereccio ed opulento si avvicina. Così ho pensato che può essere una idea farne dei sacchettini, o scatolettine usando quelle delle bomboniere ormai vecchie, da regalare alle persone a cui vogliamo “veramente bene”. Non è proprio un dolce economico, visto che le mandorle di questi tempi si acquistano a 8/12 euro al kg. se non di più, non parliamo delle nocciole, altra frutta secca dai costi proibitivi. Questo bellissimo regalo è da fare a quelli che capiscono ed apprezzano il lavoro fatto in casa, manuale, svolto con pazienza e cura. Non è un regalo da fare a quei parenti/amici, superficiali e consumisti, che invece pensano sia un regalo da “morti di fame” e li fai contenti con quello schifo di cineserie, fabbricate dove la gente non conosce IL DIRITTO. Dicevo che l’esecuzione non è difficilissima, basta avere pochi accorgimenti.

2 bicchieri colmi di mandorle (circa 400 g.)

2 bicchieri di zucchero semolato (400 g.)

50 g di acqua

Versare in un pentolino le mandorle con lo zucchero, unire  l’acqua e mescolare. Porre sul fuoco la pentola e continuare a girare con la cucchiaia. Quando il composto inizia a sobollire, togliere un secondo dal fuoco e continuare a girare. Rimettere sul fuoco. Lo zucchero cominciare a cristallizzare e le mandorle saranno sempre più difficile da mescolare. Non vi spaventate, è normale. Una volta che lo zucchero si è “sgretolato”, dovete continuare a mescolare, staccandolo dalle pareti. Noterete quindi che le mandorle si divideranno e non si amalgameranno come quando si prepara il croccante. Potete scegliere se interrompere la cottura non appena lo zucchero è cristallizato e diventanto biancastro o continuare a caramellarlo,  dandogli quel caratteristico color marroncino. Togliete la pentolina dal fuoco, continuare a girare e poi versate le mandorle su un vassoio di acciaio a raffreddare…MMM ragazzi che buone….

Servitele o fatene dei regalini per natale..

Buon Natale ragazzi, buon natale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Abruzzo, Dolci e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...