Ciambellone bicolore


Il ciambellone è il dolce più amato e consumato in Italia. Ci sono tanti modi per farlo, oggi vi propongo la mia ricetta.

4 uova intere

200 g di zucchero

300/350 g. di farina 00

50 g di burro + 40 g di olio di semi

100 g. cioccolato fondente

200 g di latte

1 bustina di lievito

Per prima cosa imburrate e infarinate lo stampo per il ciambellone e mettete in congelatore, questo vi consentirà di staccare il ciambellone senza fatica una volta sfornato.

Lavorate molto bene con la frusta elettrica le uova intere con lo zucchero, le uova dovranno raddoppiare di volume, risultare spumose di un colore giallo molto chiaro.

Versate il burro/olio e continuate a girare con la frusta a una bassa velocità, aggiungete il latte tiepido, se lo avete dell’estratto di vaniglia per profumare, versate infine una parte di farina miscelata con il lievito e mescolate fino al raggiungimento di una crema un po’ fluida. Attenzione alla farina, che va sempre aggiunta poco a poco e non tutta insieme, basta un poco di latte in più per doverne utilizzare di più, quindi l’uso va sempre calibrato, ecco perché ho dato questa indicazione, anche se ormai faccio ad occhio.

Scaldate il cioccolato fondente in microonde per circa min. 1.50 alla massima potenza, oppure optate per il bagnomaria. Fate molta attenzione a quando sciogliete il cioccolato in microonde a non superare i minuti (fate sempre riferimento alle istruzioni del vs. microonde, magari scaldate 1 minuto e poi aggiungete 50 secondi) perché potreste bruciare il cioccolato e renderlo inutilizzabile.

Nella stessa ciotola dove avete sciolto il cioccolato versateci una parte dell’impasto e mescolate.

Versate nello stampo la parte più scura e battetelo sul tavolo per espandere il composto. Versate sopra la parte chiara e fate lo stesso procedimento. Prendete una forchetta e infilatela nell’impasto, fate dei movimenti dall’alto verso il basso (come se doveste tirare su qualcosa) procedendo per tutto il diametro dello stampo, questo servirà a far spostare l’impasto più scuro verso l’alto e dare quindi l’aspetto marmorizzato.

Mettete in forno a 180° (dipende sempre dal tipo di forno che avete in casa) per circa 35/40 minuti.

 

Perchè insisto sullo stare attenti alle temperature del forno? Perchè non tutti i forni elettrici di casa sono uguali, a volte il produttore dichiara temperature che dovrebbero essere standard, poi all’atto pratico queste sono superiori o inferiori e spesso il risultato dei dolci è o troppo cotto o crudo. Solo voi potete sapere come si comporta il vostro forno di casa, quindi ci vuole occhio ed esperienza personale.

Per conservare il ciambellone e renderlo morbido, una volta freddato, incartatelo nella pellicola e utilizzatelo a seconda delle esigenze. Un altro modo di conservarlo è quello di farlo a fette, porlo nei contenitori (una fetta sopra l’altra ponendo sempre nel mezzo un foglio di carta forno per staccarli senza fare danni) metterlo in congelatore e tirarlo fuori a seconda delle esigenze.

Buona Pausagolosa

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arti e mestieri, Ciambellone, Dolci e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ciambellone bicolore

  1. iriseperiplo ha detto:

    Ciao, spero ti faccia piacere, ti ho nominato per un tag: https://iriseperiplo.wordpress.com/2015/10/18/tag-conosciamoci-meglio/ 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...