La cucina italiana secondo Laura in the Kitchen


Laura-in-the-KitchenLaura Vitale alias Laura in the Kitchen è una ragazza italiana che si trasferì negli Stati Uniti all’età di 12 anni. Una adolescente che amava stare tra i fornelli ed aveva capito che la cucina era la sua passione. Mentre aiutava nel ristorante del padre imparava dalla nonna migliaia di ricette, tutte via telefono. Nel 2008 il ristorante del padre chiuse, ma Laura voleva continuare a cucinare, ma come?

Nel 2010 apre un canale Youtube Laura in the Kitchen e cucina direttamente dai fornelli di casa sua sia cibo italiano che ricette americane. Ci mette l’aspetto gradevole, il sorriso ma anche la competenza – su alcune ricette italiane molte cose sono fatte per un pubblico americano  – ha un successo clamoroso ad oggi ha più di 2 milioni di iscritti nel suo canale.

Alcuni video li gira con la nonna italiana che le insegna le ricette e questi  diventano virali, aumentano la sua popolarità e i numeri di Youtube arrivano a milioni di visualizzazioni, il che significa soldi, tanti .

Laura avendo assimilato più l’americano: damose da fa e cercamo de facce i sordi che il demotivational italian/roman style: but who makes you do this? But forget it! (ma chi te lo fa fa? Ma lascia perde!) Sfrutta l’onda del successo in cucina ed apre altri due canali su youtube – ci monetizza parecchio, inoltre gli sponsor sia di cibo che di trucchi la riempiono di oggetti- uno dove racconta gli affari suoi in una sorta di reality con nonna, mamma e marito e l’altro dove parla di moda e life style. Pubblica un libro, apre un sito internet, attiva e popolarissima sui social. Diventata famosa e ricca con le ricette di nonna, avete capito?

A parte gli scherzi è stata brava perché ha avuto molto coraggio, ci ha messo la faccia ed una attitudine positiva. Ha fatto di una passione un business ragionandoci e non ascoltando le continue critiche che in Italia scoraggiano anche le persone più motivate.  Coraggio donne che una speranza c’è, il web offre tante opportunità, ma serve quel qualcosa che non c’è ancora, magari lo avete dentro di voi, accanto o in casa. Bisogna provare e riprovare e mettersi in gioco.

A proposito di americani che amano alla follia il cibo e gli usi e tradizioni italiane, sui social nascono pagine e pagine sul real italian homemade food ed altre cose che celebrano le tradizioni italiane. Una delle pagine facebook che trovo strepitosa e divertentissima su di noi è Hardcore Italians di 12191492_919328651494912_1953489203491427530_nChicago, andatela a visitare, sono dei veri mattacchioni.

In America le persone hanno il culto del cibo italiano e noi riproduciamo le loro torte ed il loro cibo (SIGH!).  Meditiamo tutti, dobbiamo recuperare ed anche in fretta la nostra identità nazionale prima di ritrovarci il ketchup sugli spaghetti.

Pausagolos@

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Dolci e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a La cucina italiana secondo Laura in the Kitchen

  1. La conosco! La seguo su youtube da un bel po’! Va detto: proprio oggi parlavo della tua ultima frase, pensando a come stanno rovinando un sacco di piatti… Ma non solo gli americani, proprio gli italiani!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...