Risotto con cozze e fagioli


Era da un po’ che volevo pubblicare questa ricetta, a me piace tantissimo questo piatto, ha dentro terra e mare. E’ poco articolata nell’esecuzione ma è sicuramente di grande effetto quando la mangi.

DSC_0152 [Risoluzione del desktop]La cosa antipatica da fare è la pulitura delle cozze. Per ovviare a questo problema di solito acquisto 2 kg di cozze, le pulisco e cuocio tutte inseme, poi le privo del guscio e faccio dei barattoli con cozze e sugo che rimane dalla cottura – non va mai buttato perché può servire per cuocere il riso o la pasta con il pesce –  congelo e tiro fuori all’occorrenza. Di solito congelo in quantità minori facendo più contenitori, così ho le quantià sia per due che per eventuali ospiti . L’organizzazione per me in cucina è indispensabile, così non si perde tempo inutile.

Ingredienti x 2 persone

200 g di cozze (cotte)

200 g. di fagioli (cotti)

200 g. di riso carnaroli

brodo vegetale + il brodo della cottura delle cozze

aglio

olio d’oliva

un pizzico di peperoncino

prezzemolo

tazzina di caffè vino bianco

PROCEDIMENTO

In un tegame versate qualche cucchiaio d’olio e dell’aglio e fatelo imbiondire. Versate il riso e tostatelo un pochino , sfumate con una tazzina da caffè di vino bianco. Non appena il vino sarà completamente assorbito, versate un piccolo mestolo di brodo vegetale non salato, vedrete che man mano assorbirà tutto il liquido.

Versate il brodo di cozze (evitate di salarlo perché le cozze sono salatissime) e fate assorbire tutto il liquido al riso.

Aggiungete le cozze ed i fagioli a metà cottura e finite di cuocere. Aggiustate di sale se occorre e servite sui piatti con una spolverata di prezzemolo fresco.

DSC_0164 [Risoluzione del desktop]

 

 

 

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cucina Italiana, Italian recipes, peperoncino, pesce, Primi, Roma, Varie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Risotto con cozze e fagioli

  1. accantoalcamino ha detto:

    Ottimo, si evince che ti piace l’organizzazione e la pulizia in cucina, avendo lavorato in pasticceria, anche non volendo, impari, non riesco ad immaginare di lavorare nel caos. Ciao “zuccona” da una ZUCCONA 😛

    Mi piace

    • Paola ha detto:

      Si, nella cucina ci vuole organizzazione e pulizia. Mia sorella mi prendeva sempre in giro e dice che quando cucino sembro un chirurgo. Se vuoi fare il mestiere di pasticcere, se sei un casinista e sporcaccione già parti male. Per me l’organizzazione mi aiuta molto, sopratutto in cucina. La cosa strana invece è che sono molto casinista su altre cose 😉 un bacione

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...