Vi spiego perché sono finita in una lista nera del Movimento 5 stelle


balcklistGli stracci tra i 5 stelle volano sempre in pubblico, dai loro forum, meet up fino ad arrivare ai social, dove questa bella collettività si diverte a commentare in modi vari e spesso minacciando botte e ripercussioni a chi non la pensa come loro.

E anche oggi non hanno fatto  un “cazzo” per Roma, ma la loro abilità sui social devo dire che è ****strabiliante****.

Mentre Roma brucia dal freddo, nelle strade si aprono voragini, ti cadono gli alberi in testa e i bus cadono a pezzi, la pantomina a 5 stelle va avanti e offre spunti per blogger e giornalisti: è vero siamo dei fottuti stronzi che vogliono la loro débâcle.

Pensate, ci sono eletti nel 5 stelle molto impegnati sul fronte social ma zero lavori reali sul territorio.  Ieri mi arriva un messaggio su facebbok: Paola, sei stata diffamata sulla pagina del consigliere municipale dell’VIII, Massimiliano Morosini.

Non ci volevo credere, proprio sulla pagina ufficiale di un politico in carica, mica di un attivista qualsiasi, colui che dovrebbe garantirmi la privacy e la sicurezza, mi esponeva a dei pericoli reali ed al linciaggio mediatico.

Non capivo perché Morosini a distanza di 3 anni dal nostro litigio sulla piattaforma Forum Roma (misteriosamente cancellato da mani abili di zelanti attivisti 5 stelle ) , avesse preso dal mio “profilo privato facebook”, una foto mia e di mio marito, l’avesse ritagliata e messa in un simpatico “album” intitolato: “La galleria degli orrori” per poi essere corretto una volta sgamatolo dall’avvocato Borré: la galleria degli errori, anch’egli incluso tra gli sgraditi al M5s.

Non capivo a CHE PRO il consigliere municipale Morosini se la prendesse con la sottoscritta. Perché quel facinoroso senza arte né parte, veniva ad attaccare noi, semplici cittadini o chi aveva scelto di candidarsi con altri partiti? Cosa avrei mai fatto di così grave al Movimento 5 stelle VIII municipio? Dopo ci pensai e capii che era per via della mia idea sull’abolire i parlamentini municipali, ormai diventati la gallina dalle uova d’oro per qualunque forza politica. Morosini con tutti i casini che ha il Municipio VIII, alberi che cadono, monnezza, buche in strada, marciapiedi divelti, fogliame da ripulire, parchi tenuti nella merda, gente senza lavoro, barbonismo domestico, scuole che cadono a pezzi, atti violenti, scippi e quanto altro, perdeva tempo a fare l’album di ex attivisti del M5s critici o chi aveva idee molto chiare sullo spreco che continua ad esserci a Roma.E’ evidente che non ha da pensare molto nella vita ed inoltre con il suo lavoro da consigliere “inutile”, ruba il gettone presenza alla collettività.

E’ chiaro che i consiglieri municipali ce l’abbiano a morte con me, perché da quando ero entrata nel M5s, per me era prioritario A) l’ambiente e B) rimettere le mani sui consigli municipali di Roma, un coacervo di parassiti funzionali solo ai partiti, uno stipendificio per poche ore di lavoro al mese. I municipi di Roma alla collettività costano 6 milioni di euro l’anno, ci sono comuni sparsi in Italia dove i consiglieri il gettone presenza non lo prendono e se lo prendono molto ridotto e con pochissime sedute al mese, l’articolo incriminato si chiamava Gettonopoly romana.

Morosini la notte di Natale si dilettava a fare l’album delle figurine e a piazzare gli spilloni virtuali a farmi la macumba insieme agli altri. Che ridere vero? Pensate in che mani siamo noi cittadini romani e sopratutto come stiamo buttando i soldi dalla finestra per mantenere questa politica clownesca .

morosini-e-gli-orrori

Sorridevo mentre leggevo, e pensavo alle omissioni di Morosini e degli altri eletti 5 stelle all’VIII, il piazzamento in qualsiasi posto che desse denaro a parenti ed affini, ma nessun 5 stelle ha mai fiatato sul grande dissesto finanziario dei Municipi romani  o come lo scandalo messo a tacere:  Il caso Tranchina che da consigliere municipale firmava e se ne andava, poi tutto ripreso da un telefonino e pubblicato sul giornale la Fiera dell’Est.

Un conto è fare critica avendo degli argomenti come quello dei municipi ed il costo esorbitante per mantenerli e un conto e farla così senza un perché.

Se io ed altri siamo diventati l’ossessione di Morosini, ci deve essere un serio motivo se una parte del ciarpame targato 5 stelle, la notte del 25 26 e 27 dicembre anziché festeggiare il Natale come tutte le persone normali, trascorrevano le loro ore sui social a fare l’album delle nostre foto puntandole con spilloni  e maledicendomi, taggando anche parlamentari europei come Tamburrano. I miei complimenti.

Nel 5 stelle romano c’è una umanità varia, ignobile e senza storia quella attuale,  nella realtà non è riuscita ad avere un riscatto da sola ed ha avuto il bisogno compulsivo di fare “branco” altrimenti da sola non ce la fa a guardarti dritta negli occhi, le minacce te le manda via social, ma il passo è breve di questi tempi e ti puoi ritrovare sotto casa qualche squlibrato o squilibrata fomentata da queste belle iniziative “istituzionali”.

Queste due “nobildonne ” che leggerete sotto dovete capire che hanno dei problemi, perché una non mi ha mai visto in carne ed ossa, non sa chi sono, e l’altra è una isterica ex comunista senza argomenti che oggi frequenta un partito di estrema destra, quindi rendetevi conto da soli che c’è una schizofrenia di fondo e zero argomenti per mettermi in una lista nera. Mi chiedevo mentre leggevo i commenti: a quale pro attaccarmi in quella maniera così disgustosa, violenta, mistificando la realtà? Ma quale lavoro avrei dovuto ottenere dai 5 stelle? Io faccio la cantante, cosa dovevo andare a fare, cantare una serenata sotto il balcone della sindaca Raggi?

La realtà invece ve la scrivo io, nel 2012, furono loro a chiedermi di candidarmi nelle municipali del  2012 per arrivare a fare le quote rosa, ero una delle poche donne,  ma rifiutai perché ho sempre sostenuto che i consigli municipali DEVONO ESSERE ABOLITI, ecco perché sono loro nemica, perché gli ho toccato lavori sicuri da 700 euro netti per un’ora di lavoro e agli altri che un lavoro ce l’hanno un importo in più per comprarsi la macchina o farsi la vacanza. Esponendomi politicamente, accettando una candidatura, avrei danneggiato la mia carriera artistica, perché preferisco dedicarmi alla musica ed alla fotografia e poi non sarei stata coerente con quello che vado dicendo da anni: I PARLAMETINI MUNICIPALI VANNO ABOLITI, PER SEMPRE!

Lo screenshot che ho preso è pubblico, sono riuscita ad estrapolarlo da un video pubblicato su Next quotidiano che poi è stato rimosso dall’autore.

marianmella-een-za-orlando

 

Queste dovrebbero essere donne che rappresentano altre donne. Sono le stesse donne che vanno agli eventi sul femminicidio promosse sulla pagina di Morosini, non c’è da sorridere ma da piangere. Leggete la rabbia, il rancore e l’odio profondo. Secondo voi è normale fomentare l’odio e dichiararsi di sinistra e vicino ai centri sociali come accade con Morosini?

Quando ritornerete a votare, votate pure 5 stelle, perché rimane un partito diverso dagli altri, ma ricordatevi sempre che metterete gente nelle istituzioni che se non è uguale agli altri che li hanno preceduti, probabilmente è peggio, perché è tragicamente ridicolo.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Vi spiego perché sono finita in una lista nera del Movimento 5 stelle

  1. Pingback: Movimento 5 stelle alla canna del gas2 – Parte seconda |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...